RAZIONALE

Sebbene manchino numeri certi, i cittadini italiani che seguono un trattamento cronico con anticoagulanti orali di vecchia generazione (antivitamina K) sono stimati intorno ad 1 milione, ai quali devono essere aggiunti quanti sono in terapia con uno dei nuovi anticoagulanti orali non-antivitamina K, e quanti ricevono un trattamento prolungato con anticoagulanti parenterali (eparine a basso peso molecolare o fondaparinux). L’argomento riguarda quindi un numero considerevole di soggetti con un interesse che si estende spesso ai loro familiari in quanto coinvolti nel management pratico dei pazienti. Lo scopo del convegno è quello di trattare temi che hanno non solo un rilevante impatto scientifico sulla condotta clinica da parte di addetti ed esperti in anticoagulazione, ma anche un importante risvolto pratico che coinvolge tematiche influenzanti la qualità di vita dei pazienti. Il convegno coinvolge come protagonisti gli esperti in materia di anticoagulazione, ma anche pazienti anticoagulati e rappresentanti delle Associazioni dei pazienti anticoagulati. Saranno presenti varie sezioni locali AIPA e rappresentanti della loro Federazione nazionale Feder-AIPA.

HOME
sei interessato al mondo dell'anticoagulazione?
inserisci i tuoi dati per ricevere gratuitamente via e-mail la newsletter di anticoagulazione.it