CON IL PATROCINIO DI

   
 

Negli ultimi anni la ricerca si è concentrata nello sviluppo di nuovi farmaci ad emivita sempre più prolungata per quanto riguarda la terapia sostitutiva nonché ad individuare nuovi paradigmi per il trattamento delle sindromi emofiliche. Tante informazioni richiedono un approfondimento attento e qualificato. L'obiettivo di questo convegno è quello di approfondire le nuove opzioni terapeutiche per i pazienti con emofilia A e B con e senza inibitore, rivolgendosi in particolare alle nuove generazioni, in modo da fornire loro il quadro completo delle opportunità terapeutiche attualmente disponibili e di quelle in fase di studio per renderli sempre più consapevoli dell'innovazione che la ricerca offre loro.

In un prossimo futuro, la terapia genica potrebbe offrire addirittura una cura definitiva in un'unica somministrazione, agendo alla base della malattia affinché le cellule del paziente possano a loro volta produrre un fattore della coagulazione funzionante.

Il convegno sarà rivolto a tutti quei professionisti della salute che possono avere a che fare con pazienti affetti da patologie emorragiche, con particolare attenzione verso l'emofilia e vedrà partecipi le associazioni di pazienti ed i pazienti della regione Puglia e delle regioni limitrofe.